LIFESTREAM “Diary”

STEFANO GIACCONE & MARCO LAIS in concerto
13 luglio 2018
MARBLE HOUSE  “Embers”
9 ottobre 2018

LIFESTREAM  “Diary”       (LIZARD CD 0140)

barcode: 8003102201407
“Accogliamo con entusiasmo il debutto dei LIFESTREAM, fautori di un brillante rock progressivo di area AOR, capace di coniugare tecnica e melodia, sostenuto da sinuose linee vocali. Rispettosi del passato i Lifestream guardano avanti con lo sguardo fiero” (Gianni Della Cioppa – Classix)
Prima uscita discografica per i LIFESTREAM, band attiva dal 2006, ad alimentare la già florida scena progressive toscana (sulla scia di ottime realtà come Eveline’s Dust e The Forty Days, per alcune affinità stilistiche e per la medesima scuderia Lizard Records).
 
“Diary”, scritto, suonato, prodotto e registrato dai Lifestream, pubblicato da Lizard Records, mostra un sound sempre avvincente sul versante progressive rock influenzato da melodie AOR e dall’hard-rock classico, ma caratterizzato anche da moog, tempi sincopati e suite divise in più parti, tra cui gli splendidi 15 minuti di “Over the rippling waters”
 
Come un libro sfogliato dal vento, il disco trasporta l’ascoltatore attraverso le vite di vari personaggi. Apparentemente scollegati tra loro, i brani presentano dei richiami musicali che suggeriscono un unico filo conduttore.
I testi, infatti, rappresentano delle confessioni scritte su un diario, da qui il titolo del disco. Raccontano di gioie, delusioni, sconfitte e rinascite.

Per uno dei brani, “Sound of the Earth”, è stato realizzato un video dal fotografo Matti Bicchi:

https://www.youtube.com/watch?v=38OyKgBU7Zw

Il disco si conclude con una citazione di “E mi viene da pensare” del Banco del mutuo soccorso, brano scelto sia per la sua natura introspettiva sia per omaggiare Francesco Di Giacomo e Rodolfo Maltese venuti a mancare durante la stesura e registrazione del disco.

Alberto Vuolato: chitarre

Andrea Franceschini: tastiere

Andrea Cornuti: basso

Paolo Tempesti: batteria e voce

 

“An enthusiastic welcome to the LIFESTREAM debut, with a brilliant AOR progressive rock, able to combine technique and melody, sustained by sinuous vocal lines. Respectful of the past the Lifestream look at the new prog scene with the proud look” (Gianni Della Cioppa – Classix)

Debut studio album by the tuscan band Lifestream, active since 2006. All songs are written, performed, produced and recorded by Lifestream, published by Lizard Records.

This album transports the listener inside the lives of different characters like a wind flipping through the pages of a book. The tracks present musical recalls suggesting a common thread, despite being apparently disconnected from one another.

The sound is that of typical progressive rock (synthesizers, odd time signatures, long sectioned suites) with AOR and hard rock influences, for a total of 8 tracks (included the emotional 15 minutes suite of “Over the rippling waters”) and more than one hour of music.

A videoclip for the song “Sound of the Earth” has been released, featuring nature-themed timelapses by the photographer Mattia Bicchi.

https://www.youtube.com/watch?v=38OyKgBU7Zw

The record closes with an excerpt from “E mi viene da pensare” originally recorded by the Italian prog band Banco del Mutuo Soccorso. This song has been chosen both for its introspective nature and for tribute to Francesco di Giacomo and Rodolfo Maltese that passed away during the recording sessions.

Alberto Vuolato: lead and rhythm guitars

Andrea Franceschini: piano and keyboards

Andrea Cornuti: bass

Paolo Tempesti: drums and vocals